Scompenso cardiaco negli anziani

" Ereditarietà, ma anche e soprattutto errati stili di vita sono i colpevoli dello scompenso cardiaco negli anziani. Ne parliamo nel nostro approfondimento di oggi. "

Data: 16/8/18 | Vista: 126

Scompenso cardiaco negli anziani

Scompenso cardiaco negli anziani, facciamo attenzione al cuore! 

Il cuore è un muscolo fondamentale per tutto il corpo, pertanto averne cura è indispensabile, specie se si ha familiarità con patologie di tipo cardio-vascolari. Lo scompenso cardiaco negli anziani può sorgere indipendentemente dall'età e dal sesso, ma non sempre la causa è legata all'ereditarietà: molto più spesso, infatti, siamo noi con i nostri stili alimentari e di vita che lo provochiamo. 

Prima di andare avanti ed approfondire l'argomento di oggi, ti ricordiamo che la nostra casa di riposo offre numerosi servizi di assistenza per gli anziani. Contattaci per saperne di più, risponderemo ad ogni tua domanda nel minor tempo possibile! 

Sintomatologia dello scompenso cardiaco negli anziani

Per prima cosa, chiariamo cos'è lo scompenso cardiaco. Questi si manifesta nel momento in cui il cuore non riesce a spingere il sangue in maniera efficiente nei vasi sanguigni e nelle arterie, con la conseguenza dannosa che tessuti e soprattutto gli organi non ricevono la giusta ossigenazione. In linea generale, possiamo affermare che tale patologia si manifesta a seguito di una lesione muscolare cardiaca congenita o pregressa, con maggiore evenienza della seconda. 

In relazione ai sintomi dello scompenso cardiaco negli anziani, il più importante disturbo che si nota è quello del fiato corto, ovvero dell'affanno. Tale condizione può manifestarsi non solo sotto sforzo, ma altresì a seguito di piccoli gesti o movimenti; addirittura, nei casi più gravi, il fiato spezzato può manifestarsi altresì in condizioni di riposo. Altra sintomatologia è l'astenia, che può presentarsi in forme più o meno sostenute a seconda della gravità della situazione. 

Cure per lo scompenso cardiaco negli anziani

Parlando di terapie per lo scompenso cardiaco negli anziani dobbiamo necessariamente far riferimento alla prevenzione. Infatti, la cura migliore è quella di avere uno stile alimentare sano e variegato, così come di adottare uno stile di vita attivo facendo sport regolarmente. Da non dimenticare gli screening periodici, utili per chiunque per conoscere il proprio stato di salute, in particolar modo per chi ha ereditarietà con specifiche patologie. 

In termini maggiormente precisi, gli anziani che soffrono di scompenso cardiaco possono curarsi o grazie ad un trattamento farmacologico (beta-bloccanti, ace-inibitori, diuretici, ecc.) oppure con un trattamento chirurgico, nei casi più gravi.

Cerchi assistenza per una persona anziana? Contattaci, ti risponderemo in tempi brevissimi! 

Richiedi Informazioni

"Scompenso cardiaco negli anziani "

Voto: 5 su 5
di 2 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?