Delirio anziani, cause e cura

" Il delirio negli anziani è una patologia molto complessa da gestire, che si presenta anche e soprattutto nei soggetti ospedalizzati. "

Data: 24/4/18 | Vista: 279

Delirio anziani, cause e cura

Delirio anziani, quando la confusione mentale ha il sopravvento

Quando la mente si stacca dalla realtà, allora parliamo di delirium. Il delirio negli anziani può dipendere da molteplici cause, fattori che conducono il paziente a sviluppare uno stato confusionale acuto che può avere alti e bassi importanti. Si tratta di un fenomeno complesso da gestire, che richiede l'ausilio di personale esperto specie per far fronte alle inevitabili crisi, ma come sempre la prevenzione può fare molto. 

Prima di approfondire l'argomento di oggi, se hai domande sulle nostra struttura e vuoi conoscere tutti i servizi offerti, contattaci: siamo a tua disposizione per rispondere a tutti i tuoi quesiti! 

Le cause del delirio negli anziani

Quando parliamo delle cause del delirio negli anziani, facciamo riferimento a due diversi fattori: 

  • fattori predisponenti: età avanzata; malattie croniche; disturbi neurologici; abuso di farmaci, droghe o alcol; stati anche passeggeri di immobilità; ecc. 
  • fattori precipitanti: particolari controindicazioni di terapie farmacologiche; immobilità e/o allettamento; intossicazione; malnutrizione; disidratazione; ecc. 

In particolar modo, gli anziani già affetti da alterazioni cognitive e/o da demenza sono quelli maggiormente soggetti a sviluppare varie forme di delirio. Trattandosi di un problema multifattoriale, è sempre bene tenere sotto controllo i comportamenti dell'anziano, in quanto al primo segnale anomalo di atteggiamento si può chiamare il proprio medico di fiducia per intervenire. 

Come si manifesta il delirio negli anziani

La letteratura parla di tre diverse forme di delirio negli anziani (e non), ovvero:

  • delirio ipercinetico: l'anziano affetto da delirio ipercinetico tende ad essere aggressivo ed irrequieto, spesso ansioso, affetto da allucinazioni e dalla perdita della cognizione anche di persone e luoghi e lui noti
  • delirio ipocinetico: l'anziano affetto da delirio ipocinetico è, invece, apatico e letargico. Non reagisce agli stimoli e passa la maggior parte del suo tempo a letto o con lo sguardo fisso nel vuoto
  • delirio in forma mista: l'anziano affetto da delirium in forma mista ha fasi altalenanti ipocinetiche e ipercinetiche

La cura per il delirio negli anziani

Come accennato, la prevenzione resta la miglior cura per il delirio negli anziani, sia a livello di conoscenza dei fattori di rischio, sia circa i segnali che il soggetto può presentare in particolari momenti e/o condizioni. In linea generale, è sempre bene garantire all'anziano predisposto al delirio un ambiente sano e confortevole dove vivere, caratterizzato da buona illuminazione naturale e dalla presenza di oggetti e persone a lui cari. L'orientamento alla realtà dovrà essere una prerogativa, così come cercare di rendere attiva e partecipativa, nei limiti del possibile, la vita dell'anziano. 

Nel caso in cui il delirio negli anziani abbia preso il sopravvento, allora è bene optare per una terapia farmacologica prescritta in seguito a visita specialistica, fermo restando l'attuazione di tutte le indicazioni descritte in precedenza relative alla prevenzione. 

Hai bisogno di assistenza per una persona anziana? Contattaci: ti risponderemo in pochissimo tempo! 

Richiedi Informazioni

"Delirio anziani, cause e cura "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?