Allergie anziani, come riconoscerle e curarle

" Le allergie negli anziani hanno un'incidenza molto alta. Si tratta una patologia che, se curata a dovere, non porta a ripercussioni particolarmente negative, ma va comunque seguita con attenzione. "

Data: 1/3/18 | Vista: 320

Allergie anziani, come riconoscerle e curarle

Allergie anziani, il primo passo è riconoscerle

In qualunque soggetto, di qualunque età, può insorgere un'allergia, anche se gli over 65 sono maggiormente colpiti a causa dell'età. Riconoscere i primi sintomi e recarsi da un allergologo è fondamentale per riuscire a contrastare fin dall'inizio l'allergia negli anziani, così da evitare che peggiori e possa provocare altre problematiche. 

A breve approfondiremo gli argomenti legati alle allergie negli anziani, ma se vuoi saperne di più sulla nostra casa di riposo, perché non ci contatti? Siamo a tua disposizione!

Come riconoscere i sintomi delle allergie negli anziani

Ci sono dei sintomi comuni a tutti soggetti allergici, che fanno subito capire che siamo di fronte ad una potenziale allergia, ovvero:

  • naso che cola
  • occhi rossi ed irritati
  • starnuti 
  • prurito al palato
  • orecchie otturate
  • rash cutaneo
  • difficoltà di respirazione
  • asma (nei casi più gravi)

Fatta eccezione per l'asma, tutti questi sintomi si presentano quasi sempre in contemporanea e sono un campanello d'allarme, che non va sottovalutato. Così come tutte le patologie, anche le allergie negli anziani, se prese allo stadio iniziale, possono essere trattate in maniera veloce ed efficace prima che provochino disturbi di altro tipo o vadano a ledere la qualità della vita del soggetto. Dunque, l'ideale sarebbe effettuare una visita allergologica fin dai primi sintomi, così da vagliare l'entità del problema e definire una cura utile. 

La terapia per le allergie negli anziani

Come si curano le allergie negli anziani? I trattamenti sono molto comuni ed efficaci, ma nel caso di un paziente anziano la terapia va definita molto attentamente, così che non provochi problemi interagendo altre cure farmacologiche in corso. Pertanto, quando ci si reca dall'allergologo, è bene portare con sé analisi varie e la descrizione dettagliata delle terapie in corso: solo così lo specialista potrà definire al meglio una cura adeguata, che non vada ad interferire con altri medicinali. 

In genere, per il trattamento delle allergie vengono prescritti degli antistaminici, solo nei casi più gravi o quale terapia d'urto è contemplato l'impiego del cortisone. In ogni caso, il fai da te farmacologico è assolutamente sconsigliato. 

Oltre il trattamento farmacologico, è bene anche adottare dei piccoli accorgimenti per evitare di respirare gli allergeni, ovvero: 

  • evitare di soggiornare in stanze polverose o dove ci sono muffe
  • tenere pulita casa ed utilizzare un aspirapolvere potente con filtro anti acaro
  • durante l'impollinazione delle piante, cercare di non stare troppo all'aria aperta (specie nei giorni ventosi), né di tenere le imposte di casa aperte più del dovuto
  • evitare di mangiare cibi che contengono allergeni 
  • fare lavaggi nasali giornalieri

Con un po' d'accortezza e con la giusta terapia, le allergie negli anziani (e non solo) posso essere facilmente arginate. 

Cerchi assistenza per una persona anziana? Scopri la nostra casa di riposo e fai subito un tour virtuale! Se poi vuoi parlare con il nostro staff, contattaci: siamo qui per rispondere a tutte le tue domande! 







Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?