Piante antinvecchiamento, 6 estratti che nutrono le cellule

" Da una ricerca, 6 piante antinvecchiamento che agiscono sulle cellule rinforzandole e rallentando il processo di invecchiamento cellulare. Scopri di più! "

Data: 24/10/16 | Vista: 242

Piante antinvecchiamento, 6 estratti che nutrono le cellule

Piante antinvecchiamento: da una ricerca 6 piante dagli effetti benefici

I ricercatori dell’Università di Concordia hanno recentemente individuato 6 piante antinvecchiamento i cui estratti sembrano riuscire a rinforzare le cellule del nostro organismo aumentandone la longevità.

Continua a leggere per saperne di più e se hai bisogno di assistenza per un anziano, la nostra casa di riposo è a tua disposizione! Contattaci ora: ti risponderemo in pochissimo tempo!

Le 6 piante antinvecchiamento

I risultati sono soltanto preliminari ma sembrano già promettere molto bene. Stando ai ricercatori gli estratti delle seguenti piante riuscirebbero ad aumentare la longevità delle nostre cellule agendo su canali molecolari diversi molti dei quali implicati nello sviluppo di numerose malattie tipiche della Terza Età.

Le piante, in particolari, sono: l’estratto di passiflora, quello delle foglie del ginko biloba, l’estratto di radici di salice, l’estratto di foglie di cimicifuga, i semi di sedano e la valeriana.

Gli studiosi hanno sottolineato come molte di queste piante fossero già note per i loro effetti benefici sull’organismo ma, allo stesso tempo, nessuna di esse aveva finora mai mostrato un vero e proprio effetto antinvecchiamento.

Lo studio e i possibili esiti delle piante antinvecchiamento

Come anticipato, si tratta di uno studio soltanto preliminare: è stato attualmente condotto sulle cellule del lievito. Nonostante ciò i ricercatori hanno già avuto la possibilità di notare come ognuno degli estratti di queste sei piante riesca a migliorarne la longevità.

Il migliore sarebbe l’estratto di radici di salice: è attualmente il più potente anche se le restanti cinque sono comunque molto efficaci. Ognuna delle sei piante, inoltre, avrebbe la capacità di agire su un aspetto diverso andando a migliorare uno specifico ambito dell’organismo: la memoria e le capacità cognitive, per esempio, oppure i deficit della vista e dell’udito, la fragilità ossea e così via.

Non ci resta che attendere gli ulteriori sviluppi. Nel frattempo, se hai bisogno di assistenza per un anziano, la nostra casa di riposo è a tua disposizione. Contattaci adesso: ti risponderemo in poco tempo!

Richiedi Informazioni

"Piante antinvecchiamento, 6 estratti che nutrono le cellule "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?