Attivita fisica nella Terza Eta, ecco quanto bisogna praticarne

" L'attività fisica nella terza età è importantissima per il mantenimento della salute e il benessere. Scopri i consigli del Ministero della Salute per praticarla al meglio! "

Data: 30/11/15 | Vista: 2610

Attivita fisica nella Terza Eta, ecco quanto bisogna praticarne

Attività fisica nella Terza Età, i consigli del Ministero della Salute

Nel corso della Terza Età praticare attività fisica è importantissimo perché permette di vivere in salute più a lungo soprattutto se abbinata a una corretta alimentazione. Quanto però è necessario praticarne per poter godere al meglio dei suoi benefici?

Continua a leggere per scoprire i consigli del Ministero della Salute e se sei in cerca di una struttura di assistenza per anziani, contattaci per fissare un appuntamento!

Attività fisica nella Terza Età: bisogna dedicarvi almeno 150 minuti a settimana

Stando alle indicazioni del Ministero della Salute per godere dei benefici dell'attività fisica gli adulti e gli anziani dovrebbero praticare 2 ore e mezza di sport a settimana; in particolare, praticando attività fisica per almeno 150 minuti a settimana l'organismo riuscirebbe già a beneficiare dei suoi effetti positivi.

Gli anziani, in particolare, dovrebbero concentrarsi sugli esercizi volti a migliorare l'equilibrio e la coordinazione così da ridurre il rischio di cadute accidentali e condurre una vita più attiva e spensierata.

Quando si è impossibilitati a svolgere almeno 150 minuti di attività fisica, il Ministero della Salute consiglia di praticarne almeno 3 volte a settimana abbinando lo sport a uno stile di vita privo di eccessi e confacente alle proprie condizioni di salute.

I benefici dell'attività fisica nella Terza Età

Praticare attività fisica nel corso della Terza Età porterebbe con se numerosi benefici per il fisico e la mente. Il Ministero della Salute, in particolare, ne sottolinea alcuni:

  • lo sport aiuta a contrastare l'invecchiamento;

  • fare attività fisica permette di ridurre il rischio di disabilità;

  • fare sport con regolarità protegge dalla progressiva riduzione delle facoltà mentali;

  • lo sport aiuta a prevenire il rischio di cadute accidentali, previene l'osteoporosi e aiuta a contrastare la depressione.

In presenza di particolari condizioni di salute o in presenza di patologie croniche prima di fare sport è sempre meglio rivolgersi al proprio medico curante così da poter scegliere l'attività fisica più confacente alle proprie caratteristiche fisiche.

Se hai bisogno di una casa di riposo per l'assistenza a un anziano, siamo a tua disposizione: contattaci per fissare un appuntamento!

Richiedi Informazioni

"Attivita fisica nella Terza Eta, ecco quanto bisogna praticarne "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?