Assistenza Domiciliare Integrata, come attivarla

" Tutte le informazioni in merito all'Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) e alla sua attivazione, un servizio pubblico e gratuito che permette di ricevere assistenza medica direttamente a domicilio. Entra e scopri di cosa si tratta! "

Data: 10/8/14 | Vista: 1017

Assistenza Domiciliare Integrata, come attivarla

Assistenza Domiciliare Integrata, ecco come si attiva

L'Assistenza Domiciliare Integrata, nota anche con la sigla ADI, è un particolare tipo di assistenza che permette di ricevere a domicilio una serie di interventi sanitari. Può essere richiesta da specifiche tipologie di persone ed ha come finalità il miglioramento della vita di chi la riceve.

Ecco le informazioni relative alla richiesta di assistenza e le caratteristiche per potervi accedere.

L'Assistenza Domiciliare Integrata (ADI): a chi spetta?

Il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata non ha particolari limiti di età. Per potervi accedere, infatti, in buona parte dei casi l'età non conta. È un servizio che si rivolge alle persone che vivono in particolari situazioni di disagio socioeconomico e che necessitano di cure mediche specifiche.

Chi ne fa richiesta, inoltre, deve essere affetto da patologie gravi e debilitanti che rendono il paziente non autosufficiente o non completamente autosufficiente.

Possono aver accesso all'Assistenza Domiciliare Integrata, infatti:

  • i malati terminali di cancro o coloro che hanno raggiunto uno stadio avanzato della malattia;

  • i minori affetti da malattie croniche che vivono in gravi situazioni di disagio sociale;

  • coloro che necessitano dell'alimentazione artificiale;

  • gli anziani con più di 65 anni che risultano affetti da gravi patologie;

  • tutte le persone affette da malattie croniche invalidanti o disabilità;

  • le persone che sono state considerate idonee al servizio di Dimissione Protetta dagli ospedali.

Come fare richiesta dell'Assistenza Domiciliare Integrata?

Richiedere il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata prevede una serie di passaggi che si diversificano tra loro in base alla tipologia di assistenza che s'intende ricevere. Esistono, infatti, due tipi di ADI:

  • Semplice: è adatta alle persone non completamente autosufficienti e prevede l'effettuazione di servizi sanitari di base come i prelievi sanguigni, le medicazioni, ecc.;

  • Complessa: si rivolge a persone non autosufficienti e prevede l'erogazione di servizi sanitari molto più articolati e specifici.

Nel primo caso per farne richiesta occorre rivolgersi al medico curante il quale ne fa segnalazione al Distretto Sanitario di competenza che provvede all'attivazione del servizio.

Nel secondo caso, la procedura è simile ma prevede anche l'analisi della richiesta da un team di professionisti del settore (medici, infermieri, operatori sociali, ecc). Questo tipo di Assistenza Domiciliare Integrata, inoltre, può essere erogata soltanto nei casi in cui sia attiva nella ASL di competenza e se il paziente viene ritenuto idoneo.


L'Assistenza Domiciliare Integrata ha una particolare caratteristica: può essere attivata anche presso strutture diverse dall'abitazione del paziente. È comune, infatti, che venga attivata all'interno delle case di riposo.

Se desiderate usufruire del servizio presso la nostra casa di riposo, non esitate a contattarci: siamo a vostra disposizione!


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?