Alimentazione anziani, sale e invecchiamento

" Troppo sale nell'alimentazione degli anziani in sovrappeso può accelerare il processo di invecchiamento cellulare: i risultati di una recente ricerca scientifica. "

Data: 26/3/14 | Vista: 1162

Alimentazione anziani, sale e invecchiamento

Alimentazione degli anziani: meglio evitare l'eccesso di sale

Mangiar sano è importantissimo per restare in salute e giovani più a lungo. L'alimentazione degli anziani, quindi, deve essere particolarmente accurata così da permettere loro di condurre uno stile di vita più attivo e sano ogni giorno.

Una recente ricerca condotta ad Augusta, presso la Georgia Regents University, su un gruppo di adolescenti ha dimostrato che l'eccessivo apporto di sodio accelera l'invecchiamento cellulare soprattutto nelle persone in sovrappeso o obese.

L'alimentazione degli anziani a maggior ragione deve tener conto di questo studio: ridurre l'apporto quotidiano di sale, infatti, può contrastare l'insorgenza di malattie di diverso tipo tra le quali l'infarto, l'ictus e l'Alzheimer.

Troppo sale fa male: l'alimentazione degli anziani dovrebbe contenerne poco

L'invecchiamento cellulare è un processo naturale che tende a manifestarsi a livello microscopico con un accorciamento dei telomeri, una sorta di guaina protettrice dei cromosomi e del DNA.

Lo studio condotto dai ricercatori americani ha dimostrato che non solo un eccesso di grasso corporeo influisce negativamente sull'organismo velocizzando l'invecchiamento cellulare ma anche che questo processo viene accelerato dall'abuso di sale nell'alimentazione. Sarebbe proprio 'accorciamento dei telomeri una delle cause che espone l'organismo all'insorgenza delle patologie citate precedentemente.

L'alimentazione degli anziani, quindi, soprattutto se hanno problemi di eccesso di peso deve tenerne conto proprio perché il processo di invecchiamento cellulare è già in corso. Riducendo l'apporto di sale e preferendo, quindi, un'alimentazione più sana oltre a contrastare l'accorciamento dei telomeri determinerebbe anche una riduzione del peso corporeo e il miglioramento dello stato di salute generale.

Perché non provare quindi? Basta poco per abituarsi alla minore quantità di sale nell'alimentazione: in un paio di settimane si torna ad apprezzare il vero sapore del cibo. Accompagnando, poi, l'alimentazione all'attività fisica i benefici aumentano perché si rendono le ossa e i muscoli più forti.


Nella nostra casa di riposo l'alimentazione degli anziani viene tenuta in grande considerazione. Preferiamo, infatti, frutta fresca agli snack e limitiamo l'aggiunta di sodio durante la cottura degli alimenti per favorire uno stile di vita più sano.

Se avete bisogno di assistenza, quindi, non esitate: contattateci per fissare un appuntamento!


Richiedi Informazioni

"Alimentazione anziani, sale e invecchiamento "

Voto: 5 su 5
di 2 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?