Alimentazione anziani, 10 regole importanti

" Alimentazione degli anziani e non solo: i consigli del Ministero della Salute sulle etichette dei cibi. Ecco cosa tenere a mente quando si acquistano cibi. "

Data: 14/5/14 | Vista: 976

Alimentazione anziani, 10 regole importanti

Alimentazione degli anziani e non solo:le 10 “regole d'oro” del Ministero della Salute sulle etichette dei prodotti

La sana alimentazione degli anziani e di tutte le persone in generale passa anche per la scelta di cibi che siano di qualità. Soprattutto gli anziani in tempi di crisi come questi si trovano a dover fare i conti con cosa acquistare e cosa, invece, lasciare sugli scaffali dei supermercati.

Il Ministero della Salute ha dato vita a un decalogo di regole d'oro da tenere sempre a mente quando si va a fare la spesa così da essere sicuri di scegliere sempre il prodotto con il miglior rapporto qualità/prezzo.

Le 10 “regole d'oro” sulle etichette dei cibi

Le etichette devono essere lette con attenzione

Le etichette presenti sulle confezioni vanno lette scrupolosamente. La quantità di informazioni che vi si trovano è già un primo indice sulla qualità del prodotto: se ce ne sono molte ci si trova di fronte a un prodotto migliore.

Mai lasciarsi ingannare dalle illustrazioni

Le illustrazioni presenti su ogni etichetta hanno lo scopo di rendere appetibile il prodotto che si sta acquistando. Raramente corrispondono all'aspetto reale di ciò che contengono. Quindi, mai lasciarsi ingannare!

Gli ingredienti: il primo ingrediente è quello presente in maggiore quantità

La lista degli ingredienti è in ordine decrescente e per questo il primo che appare è quello presente in maggiore quantità. Acquistereste mai dei biscotti in cui il primo ingrediente sia lo zucchero o il burro piuttosto che la farina?

Meglio consumare in prodotto entro la data di scadenza

Cercate di consumare sempre i prodotti che acquistate entro la data di scadenza indicata sulla confezione perché dopo la scadenza possono mettere a rischio la salute.

Il termine minimo di conservazione

Alcuni prodotti hanno la dicitura “da consumare preferibilmente entro il...”. A differenza della data di scadenza in questo caso si può consumare il prodotto anche alcuni mesi dopo la data indicata perché è ancora salubre.

Quantità di alimento presente nella confezione

Se si è indecisi su due prodotti identici da acquistare si può controllare il loro peso/netto sgocciolato perché la confezione può ingannare.

Attenzione alle allergie

Se si soffre di intolleranze alimentari o allergie bisogna sempre controllare le etichette per verificare l'eventuale presenza di allergeni ai quali si è sensibili.

Rispettare la temperatura di conservazione dei cibi

Gli alimenti che devono essere conservati in frigorifero o nel freezer devono essere posti al loro interno subito dopo essere tornati a casa così da bloccare la proliferazione dei germi.

Attenzione alle etichette del pesce in pescheria

I pescivendoli hanno anche la possibilità di vendere del pesce decongelato indicandolo però chiaramente. Sulle etichette del pesce sono disponibili anche le informazioni sulla sua provenienza.

Meglio acquistare alimenti confezionati con materiale riciclato/riciclabile

L'ultimo consiglio del Ministero della Salute riguarda l'ambiente. A parità di prezzo e qualità del prodotto è preferibile sempre acquistare quello la cui confezione è stata realizzata con materiale riciclato o riciclabile così quando deve essere buttato è possibile deporlo nei contenitori della raccolta differenziata.


Nella nostra casa di riposo, l'alimentazione degli anziani punta sempre alla qualità. Ci teniamo a offrire ai nostri ospiti alimenti che possano giovare alla loro salute e, se necessario, siamo in grado di fornire loro pasti su misura in base alle necessità personali.

Date uno sguardo ai servizi che mettiamo a disposizione e contattateci se avete bisogno di assistenza!


Richiedi Informazioni

"Alimentazione anziani, 10 regole importanti "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?